Meaningful Travels: un viaggio lento ed ecosostenibile lungo la Sicilia

0
591

di Vera Bocina

Tommaso e Marco sono due ragazzi che hanno deciso di attraversare in bici la loro terra diffondendo la cultura della sostenibilità ad impatto zero fondando Meaningful Travels.

La sostenibilità è un tema importante ed attualissimo che ultimamente va anche un po’ troppo di ‘moda’ , ma “meglio così” – ci dice Tommaso Ragonese – “perchè non se ne parla mai abbastanza!”

Tommaso ha ventotto anni, appena diciassettenne lascia la Sicilia per intraprendere un percorso di studi in Inghilterra. Viaggia moltissimo, fa volontariato, pratica sport e lavora tanto, probabilmente è la sua laurea in filosofia che lo spinge negli ultimi mesi a delle riflessioni più profonde sul ‘senso’ delle scelte che si fanno nel corso della propria esistenza e di quanto sia doveroso impegnarsi e spendersi in prima persona per farsi promotori di valori importanti.

Sei anni fa conosce il fotografo e blogger Marco Crupi – amico e compagno di viaggio – che gli propone questa nuova avventura: raccontare la Sicilia, le sue peculiarità ed il suo immenso patrimonio paesaggistico, gastronomico e culturale attraverso un viaggio slow. A sostenerli, oltre al Patrocinio di Slow Food Sicilia, due sponsor importanti: Panasonic e BNR. Partner per i cicli è Bernardi Componenti.

Il 4 giugno è stata la data di inizio di questo viaggio con tappe che vanno aumentando di giorno in giorno. La loro è una bellissima storia che sta entusiasmando tutti i siciliani che condividono l’amore per la propria terra.

Durante il loro viaggio utilizzeranno pannelli solari e power bank per la carica delle apparecchiature elettroniche, impegnandosi a non usare plastica di alcun genere e generare solo rifiuti riciclabili, consumando acqua e risorse responsabilmente e dando visibilità a chi condivide e mette in pratica le loro stesse idee.

Marco Crupi realizzerà inoltre un workshop fotografico itinerante chiedendo in cambio solo un pasto, un letto dove dormire e l’uso di una doccia oppure l’affiancamento come guida turistica in luoghi inusuali e caratteristici. Per partecipare al workshop bisogna aderire al gruppo Facebook presentandosi e scrivendo la città in cui si vive, i viaggiatori annunceranno le loro tappe direttamente sul social network.

Buona strada a questi Eco-Pellegrini 2.0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here